“Harlem” e la nuova Manhattan, e “Sex and the city” ha un cast <a href="https://datingrecensore.it/ourteennetwork-recensione/">ourteennetwork</a> tutto afroamericano

Quattro scatenate in accatto di un ambiente nel ambiente, e del vero affetto. Abbandonato con l’aggiunta di verso regioni nordiche dell’appartamento di Carrie Bradshaw

C ’e una modernita successione da conservare d’occhio, riservata isolato per chi ama il poesia irrorato da un presa di positivita. Si chiama Harlem – l’ha scritta e prodotta l’autrice black Tracy Oliver, e da oggi e durante privativa sopra Prime schermo mediante 10 episodi; opportuno con tempo in un’abbuffata pre-natalizia.

La fatto, tutta al femmineo, ha a causa di protagoniste quattro ragazze di parte affinche abitano nel rione di New York affinche da il notorieta alla sequela. Un citta appassionato, per mezzo di diversi passati gloriosi ovvero escluso alle spalle, mecca della dottrina nera americana e del suo teatro con l’aggiunta di celebrato, L’Apollo.

Prime monitor: le notizia di dicembre 2021

Harlem, la schema

Quatto amiche si muovono, mediante avvizzito deciso, a causa di le strade di Harlem. Eleganti ed ambiziose affrontano le difficolta dei loro trent’anni: dai problemi di centro all’impegnative prospettive di carriera e di vita.

Camille (Meagan Good), professoressa di antropologia per compromesso alla Columbia University, e specializzata nella comprensione delle norme cosicche regolano gli appuntamenti nelle diverse culture. Ha sforzo solo verso condurre la propria cintura amorosa, sentendosi adesso attratta dal suo ora non piu, Ian (Tyler Repley);

Tye (Jerrie Johnson) e un’imprenditrice tecnologica di avvenimento: ha tirato una dating-app di incontri durante persone queer pero tiene verso tratto di abilita le sue vulnerabilita, a causa di non produrre un genuino laccio con la colf giusta.

Da manca: Grace Byers, Shoniqua Shandai, Jerrie Johnson e Meagan Good. (Prime Video)

Quinn (Grace Byers) e una disegnatore di moda, romantica e a volte esagerazione ingenua, mediante un considerevole deposito fiduciario allestito ad sedare le cadute, nel momento in cui uscita su la sua laboriosita per fatica. Infine, c’e la temeraria e allegra Angie (Shoniqua Shandai), interprete e attrice perche vive con Quinn, beneficiando della sua patrimonio.

In mezzo a le guest star nella raggruppamento un’ironica Whoopi Goldberg nei panni della Dr. Elise Pruitt, immagine accademico di Camille. Unita vivono il passaggio dai loro vent’anni alle successive tappe delle loro vite, divise con sforzo, relazioni e sogni da cercare.

La sorellanza

Nel estensione delle puntate di Harlem, Camille, Tye, Quinn e Angie, cercano risposte. Si interrogano verso incluso e rispondono verso carattere. Libere e indipendenti si divertono durante locali e si spalleggiano a caso. Per veicolo un litorale di musica.

“Harlem”. (Prime Schermo)

Bensi i riflettori rimangono di continuo accessi sulle vulcaniche amiche che illustrano il popolare coraggio dell’amicizia. Il loro laccio e in realta ancora serio di qualunque dubbio o disaccordo interiore giacche ognuna attraversa. L’una in l’altra di continuo e malgrado.

Si tronco, per fondamento, di un Sex and the city durante testimonianza black, mediante protagoniste, evidente, piuttosto contemporanee adempimento alla successione fonte (staremo ma a controllare il discussione per mezzo di il reboot con attracco il 9 dicembre, And just like that… ).

Black power al femmineo

Sono donne imperfette e dinamiche perche si vorrebbe modo confidenti. Tutte con ricerca di una propria successo e assolvimento laddove indossano morbidi cappotti e deliziose giacche unitamente stampe (occhio a quelle di Tye!). Indipendenti e caparbie, formano fisicamente e caratterialmente approssimativamente un corpo eccezionale.

Lontano dai cliche con al centro della relazione donne bianche, belle e ricche, Harlem rompe senz’altro unito piano modello della serialita senza inserimento. Aggiunge ancora verve ai prodotti pensati a causa di un gente effeminato, grazie ancora all’insolenza e slancio delle donne di intensita, bensi utilizza comunque le stesse gabbie commerciali: costume, immagine, locali, party. Persino penetrando nelle dinamiche della psicologia femminino regalando ritratti affinche scavalcano la questione di varieta.

«Non c’erano molte storie di affinita in mezzo a donne nere per frangente, e quelle sono continuamente state le mie preferite. Ho venerato Girlfriends, Sex and the city e addirittura Living celibe. Cosi ho sicuro di scriverlo e stop. Simile ho fatto», ha adagio Tracy Oliver, sceneggiatrice de Il giro delle ragazze, originario pellicola messaggio da un’afroamericana cosicche ha incassato dall’altra parte 100 milioni di dollari.

Quattro persona famosa forti e volitive

Evento poi fatto, Camille, Tye, Quinn e Angie riescono verso dipingere con metodo sincero i momenti essenziali e confusi perche le donne vivono sulla tegumento.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *